Lentinula edodes Grifola frondosa Trametes versicolor Flammulina velutipes Ganoderma lucidum Schizophyllum comune Inonotus obliquus Hericium erinaceus Genere Cordyceps
Genere Agaricus Genere Pleurotus Genere Phellinus Genere Russula Genere Clitocybe Genere Antrodia Genere Calvatia Suillus placido Coprinus comatus
Lactarius flavidulus Inocybe umbrinella Funalia trogii Piptopurus betulinus Polyozellus multiplex Albatrellus confluens Fomes fomentarius Boletus badius Altre Specie (Ricerca)
 

Famiglia: Physalacriaceae) Specie: Flammulina velutipes (Agaricus velutipes)  Nome comune: Enokitake (giappone), Jin Zhen Gu, Dong Gu (Cina), Velvet Foot (inglese) fungo dell'inverno, piede di velluto, agarico vellutato, fungo  dell'olmo.

Caratteristiche botaniche: Esistono due varietà, entrambe commestibili, che hanno un aspetto completamente diverso: 1.Flammulina varietà selvatica, (figura a sinistra)

2.Flammulina varietà coltivata (figura a destra)

Habitat: Enokitake (Flammulina velutipes) è un fungo commestibile molto diffuso, reperibile in molte parti del mondo, tra cui Nord America, Europa e Asia centrale; compare nel tardo autunno e nell'inverno; cresce saprofita su rami e tronchi di albero (spesso il fagus in Europa e l'acer  in Nord America).

Flammulina velutipes selvatica

ARCHIVIO MICOLOGICO A.M.I.N.T. Flammulina velutipes

 VIDEO 1: Flammulina Velutipes Flammulina velutipes coltivata
 

Flammulina velutipes varietà selvatica

1)varietà  selvatica:  la varietà selvatica di Flammulina velutipes è fungo lignicolo che cresce sulle ceppaie in decomposizione soprattutto nei boschi di latifoglie, noto anche come Velvet a causa della consistenza del gambo. Presenta un ampio cappello 3-5(7) cm, rivestito da cuticola lucida, viscida  e appiccicosa  di colore giallo miele o rosso arancio, più giallastro sul margine scanalato; inizialmente convesso tende ad appiattirsi con la maturità. Le lamelle sono libere, rade, strette, inizialmente biancastre e poi panna e infine brunastre. Il gambo, cilindrico, fusiforme, abbastanza lungo, ricurvo, completamente ricoperto da peli bruno-nerastri che gli conferiscono un aspetto vellutato; è di colore marrone scuro  nella parte bassa, poi assume un colore giallo arancio fino a diventare concolore al cappello. Carne sparsa, bianca, odore aromatico e sapore dolce. Resistente al gelo, può crescere per tutto l'inverno fino all'inizio della primavera. E' commestibile, anche se un poco acquoso e quasi del tutto insapore. 

Habitat: compare in autunno-inverno, cresce su legni morti di latifoglie e piante arbustive boscose, può formare gruppi di numerosi esemplari. I raccoglitori di funghi devono essere cauti, perché il fungo nella fruttificazione invernale assomiglia a diverse specie velenose. Ma il vero Velvet  si distingue per il gambo vellutato e per il fatto che gli esemplari di solito compaiono a grappoli su legno marcescente. 

Flammulina velutipes varietà coltivata

2)varietà coltivata: La varietà coltivata di Flammulina Velutipes è molto popolare nella cucina cinese e giapponese. E' molto più saporita e può essere trovata fresca o in scatola in molti mercati. La forma coltivata di Enokitake è diversa da quella della varietà selvatica. Si presenta come un fungo che va dal colore bianco al giallo pallido con un lungo stelo sottile e un piccolo cappello, motivo per cui è anche chiamato ago (per la forma) e fungo d'oro (per il colore). Il colore e la forma del fungo sono il risultato del modo in cui viene coltivato, in lunghi barattoli scuri. Privato della luce del sole, il fungo è in grado di assumere qualsiasi colore e cresce sviluppando un lungo stelo, nel tentativo di raggiungere la luce del giorno. Dal punto di vista culinario il risultato è un  Enokitake leggermente croccante e abbastanza piacevole, soprattutto abbinato alle patatine fritte. 


 

Principi attivi

 

Flammulina velutipes è un fungo commestibile, comunemente noto come fungo dell'inverno, piedi di velluto e enoki, appartenente alla famiglia delle Physalacriaceae. I suoi componenti bioattivi più importanti sono i seguenti:

  • FIP-FVE. Da Flammulina velutipes è stata isolata una proteina ad attività immunomodulante che è stata chiamata FIP-FVE (Fungal Immunomodulatory Protein-Flammulina VElutipes), in grado di attivare linfociti T umani. Questa proteina ha mostrato un effetto antitumorale in somministrazione orale nel modello epatoma murino (Chang et al. 2010 ) (1).

  • Flammulin. Dall'estratto acquoso dei corpi fruttiferi di Flammulina velutipes  è stata isolata un'altra sostanza anti-tumorale, cui  è stato dato il nome di flammulin. Dai corpi fruttiferi di questo fungo è stata isolata un'emoagglutinina stabile, che inibisce la proliferazione delle cellule di leucemia L1210 (Ng e Ngai 2006 ).

  • Estratti a base d'acqua di Flammulina velutipes  sono stati identificati come nuovi agenti anti-cancro del seno. Si potrebbe notevolmente inibire la crescita del recettore degli estrogeni ER + (MCF-7) e ER- (MDA-MB-231), delle cellule del carcinoma mammario. L'estratto ha indotto una eccezionale rapida apoptosi su entrambi i tipi di cellule tumorali. Il grado di citotossicità sulle cellule del cancro al seno ER è stata molto elevata, mentre le cellule del cancro al seno ER- sono inibite di circa il 99%, in seguito al trattamento FVE (Gu e Leonard 2006 ).

fonte: Recent developments in mushrooms as anti-cancer therapeutics: a review - Seema Patel and Arun Goyal - Biotech. Mar 2012; 2(1): 1-15.Published online Nov 25, 2011).       

Riferimenti bibliografici


Diversità fenotipica e genetica del fungo invernale edibile-medicinale Flammulina velutipes (Agaricomycetes) in Cina.

Flammulina velutipes è uno dei funghi  più ampiamenteprodotti  in Asia orientale. In questo studio sono state esaminate le variazioni fenotipiche di 7 caratteri agronomici in ceppi di 37 F. velutipes provenienti dalla Cina, e abbiamo analizzato la loro diversità genetica con 70 semplici marcatori di ripetizione di sequenza. L'indice di informazione di Shannon e la diversità genetica erano 0,894 e 0,478, rispettivamente, dimostrando un'elevata variazione genetica tra i ceppi testati. Scarsa variazione genetica è stata trovata tra ceppi bianchi, in contrasto con quelli gialli. L'analisi della struttura della popolazione ha risolto 2 gruppi genetici non ambigui nelle F. velutipes testateceppi, con poca differenziazione tra loro (FST = 0,016). Cultivar gialle possibilmente originate da varietà indigene selvatiche nel sud-ovest della Cina. Le correlazioni fenotipiche sono state identificate tra i 7 tratti. In particolare, la lunghezza della stecca (SL) era significativamente correlata positivamente alla resa, indicando che SL poteva essere utilizzata come indice per la riproduzione di ceppi ad alto rendimento. I 2 gruppi genetici, e ceppi bianchi e gialli, hanno mostrato differenze significative tra SL, rendimento e l'intervallo di tempo (giorni) dal graffio miceliale alla formazione del primo corpo fruttifero. Questi risultati indicano che questi 3 caratteri sono stati stratificati per struttura della popolazione. La scoperta di variazioni genetiche e fenotipiche avrebbe gettato le basi per un ulteriore allevamento di ceppi di elite di F. velutipes .

Fonte: Phenotypic and Genetic Diversity of the Culinary-Medicinal Winter Mushroom Flammulina velutipes (Agaricomycetes) in China. Wang Q et altri.  2018;20(6):517-536. doi: 10.1615/IntJMedMushrooms.2018026253.
Letteratura scientifica Flammulina velutipes (clicca qui)

 

pag. 01