Lentinula edodes Grifola frondosa Trametes versicolor Flammulina velutipes Ganoderma lucidum Schizophyllum comune Inonotus obliquus Hericium erinaceus Genere Cordyceps
Genere Agaricus Genere Pleurotus Genere Phellinus Genere Russula Genere Clitocybe Genere Antrodia Calvatia utriformis Suillus placido Coprinus comatus
Lactarius flavidulus Inocybe umbrinella Funalia trogii Piptopurus betulinus Polyozellus multiplex Albatrellus confluens Fomes fomentarius Boletus badius Altre Specie (Ricerca)

Famiglia: Polyporaceae , Genere: Funalia, Specie: Funalia trogii (sin. ) Nome comune:

Caratteristiche botaniche: corpo fruttifero annuale, sessile o con margine superiore ripiegato, singolo o imbricato, a sezione triangolare se crescente su substrati verticali, fino a 10 cm di larghezza e 1-3 cm di spessore. Superficie zonata, colore da ocraceo chiaro a bruno cannella, ispida, irsuta coperta di ciuffetti. Imenoforo: con fori rotondeggianti o rotondo-angolosi, a volte leggermente labirintiformi, di colore biancastro ocraceo. Spore cilindriche, lisce, ialine, biancastre in massa, dimensioni 7-11 x 2,5-4 micron. Carne: spugnosa nella parte superiore, più coriacea nella parte inferiore, di colore crema ocraceo. Inodore, sapore non significativo. Non commestibile.

Habitat: largamente distribuito, cresce su  tronchi e ceppaie in particolare di Populus, ma anche di altre di latifoglie quali Salix, Quercus, Fagus, Ulmus, Acer. provocando vistose carie del legno. Fonte: http://www.lavalledelmetauro.it/contenuti/funghi-flora-fauna/scheda/10278.html

Funalia trogii (Berk.) fonte: www.fungoceva.it                                         ARCHIVIO MICOLOGICO A.M.I.N.T. Funalia trogii

Foto di Josef hlasek

 

Attività antitumorale

Uno studio sugli effetti anti-cancro di Funalia trogii in vitro e in vivo.

Sommario.  Gli estratti di prodotti naturali sono stati usati per molti anni per trarre benefici per la salute. Riportiamo uno studio in vitro e in vivo sull'efficacia antitumorale di un estratto acquoso della forma miceliale di un basidiomicete, Funalia trogii . Una varietà di analisi biologiche è stata utilizzata per dimostrare che un'esposizione a 4 ore di cellule tumorali HT29, LNCaP, PC3, MCF-7 e MDA-MB-231 da estrarre (0,5-5,0 mg / ml) ha prodotto una citotossicità significativa. In un dosaggio clonogenico, i valori di IC 50 erano compresi nell'intervallo 0,4-0,72 mg/ml; l'esposizione delle cellule di fibroblasti all'estratto non ha provocato l'uccisione di cellule. L'estratto ha provocato un'uccisione cellulare significativa in cellule endoteliali proliferanti ma non ha avuto tossicità per le cellule quiescenti, questo è utile nel targeting del tessuto tumorale poiché le cellule endoteliali nei tumori proliferano più rapidamente di quelle che si trovano in altre parti del corpo. Quando i tumori cresciuti in topi immuno compromessi sono stati iniettati per via intratumorale con estratto (5 mg / ml due volte a settimana per due settimane), è stato osservato un ritardo della crescita tumorale di 9 giorni. I risultati indicano che l'estratto micelio di F. trogii ha una promettente proprietà anti-tumorale.

Lo studio mette in risalto che l'estratto di Funlia Trogii (FTE) mostra una buona tossicità anti-tumorale contro una serie di linee cellulari tumorali.

  • FTE mostra una buona tossicità anti-tumorale sia a livelli normali che a bassi livelli di ossigeno.

  • L'FTE è tossico per la proliferazione delle cellule endoteliali (EC) ma non per la quiescenza EC.

  • L'FTE non è tossico per i fibroblasti proliferanti. L'FTE può fornire la fonte di un nuovo agente antitumorale che funziona a tutti i livelli di ossigeno.
     

Fonte: A study of anti-cancer effects of Funalia trogii in vitro and in vivo. S.Rashid, A.Unyayar et altri. Food and Chemical Toxicology. Volume 49, Issue 7, July 2011, Pages 1477-1483

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0278691511000524

Attività antitumorale

Estratto acquoso dei miceli di Funlia trogii estratto mostra buona tossicità antitumorale contro una serie di linee cellulari tumorali (Rashid et al. 2011 ). Una varietà di saggi biologici sono stati usati per dimostrare che un 4 h di esposizione di HT29, LNCaP, PC3, MCF-7 e cellule tumorali MDA-MB-231 per estrarre (0.5-5.0 mg / mL) portato ad una significativa citotossicità. In un clonogenica, IC 50 sono stati trovati valori di spaziare 0,4-0,72 mg / mL; esponendo cellule di fibroblasti all'estratto non ha comportato una morte cellulare, mentre proliferanti cellule endoteliali sono stati uccisi. Quando i tumori coltivate in topi immuno compromessi sono stati iniettati intratumorale con estratto (5 mg / mL due volte a settimana per due settimane), è stato osservato un ritardo tumore-crescita del 9 giorno.

 

Fonte: Recent developments in mushrooms as anti-cancer therapeutics: a review. Patel SGoyal A. 3 Biotech. 2012 Mar;2(1):1-15. Epub 2011 Nov 25.                                                                             Riferimenti bibliografici (clicca qui)

 

Potenzialità di un enzima triasi laccasico come agente antitumorale.

È stato riportato che l'estratto di Funalia trogii ha proprietà antitumorali, uccidendo selettivamente le cellule tumorali senza influenzare le cellule normali in vitro; anche l'estratto è risultato efficace nel ridurre la crescita tumorale in vivo. Il presente studio è stato condotto per identificare i costituenti bioattivi nell'estratto; in particolare, i componenti enzimatici (laccasi e perossidasi). I risultati hanno confermato che la laccasi (dimensione molecolare 65 kDa) era uno degli agenti bioattivi presenti nell'estratto. I gel nativi sono stati colorati per le proteine ​​e le bande asportate sono state analizzate usando gli strumenti di ricerca Mascot e Blastp. Laccase è stato confermato per essere una delle bande di proteine; tuttavia, l'identità della seconda banda non può essere confermata. Inoltre, il ruolo dell'enzima perossidasi non può essere stabilito nella citotossicità dell'estratto di F. trogii. In conclusione, i risultati indicano che la laccarasi può essere uno dei potenziali componenti bioattivi dell'estratto di F. trogii e sono necessari ulteriori studi per comprendere il suo corso d'azione nel conferire proprietà citotossiche. La capacità di produrre questi enzimi in condizioni di fermentazione liquida in forma relativamente pura si presta alla produzione industriale su larga scala.

 

Fonte: Potential of a Funalia trogii laccase enzyme as an anticancer agent. Rashid, Shazia et altri (2014). Annals of Microbiology 65. 10. 1007/s13213-014-0848-5.

Fonte: Potential of a Funalia trogii laccase enzyme as an anticancer agent. Rashid, Shazia et altri (2014).  Annals of Microbiology 65. 10. 1007/s13213-014-0848-5.

Riferimenti bibliografici (clicca qui)