Vitamina A e Beta-Carotene

La vitamina A (Retinolo) è liposolubile, non resiste alla luce né al  calore eccessivo. Appartiene al gruppo chimico dei retinoidi, di cui fanno parte anche i suoi derivati, gli acidi e le aldeidi della vitamina A.

La vitamina A si concentra nella retina dell'occhio e nel fegato

Con il termine Retinolo viene indicata la quantità di vitamina A scomposta e utilizzabile  nel sangue. Il retinolo impedisce l'ossidazione della vitamina C ed ha altre azioni antiossidanti.

Il Beta-carotene è un pigmento naturale presente in alcuni vegetali, frutta e ortaggi giallo-arancioni e alcuni a foglia verde, che nel fegato viene trasformato in Vitamina A, e per questa sua caratteristica viene definito "provitamina A".

letteratura scientifica vitamina A - clicca qui

 

Effetti dei carotenoidi

Sono oltre 600 le sostanze che appartengono al gruppo dei carotenoidi (Murray), di cui 30-50 hanno caratteristiche simili a quelle della vitamina A, esempio il β-carotene. Il licopene che si trova nel pomodoro che è un antiossidante ancora più efficace del β-carotene. Altri carotenoidi importanti sono la luteina, la zeaxantina, la rutina. La maggior parte dei carotenoidi che assumiamo con l'alimentazione servono all'organismo per soddisfare il fabbisogno di vitamina A. Oltre a ciò essi hanno anche effetti propri che la vitamina A non presenta o presenta solo in minor misura:

  • Come antiossidanti neutralizzano i danni dei radicali liberi.

  • Disattivano e combattono le sostanze cancerogene.

  • Attivano le cellule killer.

  • Contribuiscono al processo di riparazione di danni a carico dei geni e inibiscono la sdifferenziazione delle cellule cancerose e quindi la loro malignità.

La vitamina A e il β-carotene (ed altri carotenoidi) sono utilizzati nel trattamento di varie malattie:

1.  malattie infettive (rosolia, scarlattina, occhi, orecchie, genitali, intestino)

2.    malattie degli occhi (cataratta, glaucoma, miopia, strabismo)

3.   malattie della pelle (ulcere, dermatiti, acne).

Proprietà Vitamina A e Beta-Carotene

  • svolgono attività immunostimolante(8)

  • prevengono molte infezioni, soprattutto del tratto respiratorio, e malattie cardiovascolari

  • sono importanti per crescita delle ossa e dei denti nei bambini

  • mantengono sana la pelle e le mucose di molti organi

  • combattono molti disturbi degli occhi e proteggono la funzionalità della vista.

  • sono indispensabili per un normale accrescimento.

Fabbisogno. Il fabbisogno giornaliero di vitamina A è espresso in RE (retinolo equivalenti), per gli uomini è pari a 700 RE e per le donne 600 RE al giorno. Un RE è pari a 1 mcg di retinolo o a 6 mcg di betacarotene.

Fonti. Gli alimenti che contengono vitamina A (retinolo) sono solo di origine animale: fegato, rognone, olio di fegato di pesce, uova, burro, latte intero e parzialmente scremato, formaggio. Le principali fonti di carotene (pro-vitaminaA) sono i vegetali a foglia verde (cavoli, spinaci) e i vegetali di colore giallo-arancio (carota, patata dolce, melone), il colore arancio è indice di maggiore presenza di caroteni provitamina A, mentre il colore giallo indica una maggiore presenza di xantofille (luteina, zeaxantina, ecc.). Il normale fabbisogno dell'organismo viene coperto dai caroteni.  

 

Riferimenti bibliografici (clicca qui)

Bibliografia Generale

Le vitamine. Biochimica, meccanismo d'azione, attualità terapeutiche. J. Leboulanger. Ediz. Ital. a cura del prof. G.Rindi. Prodotti Roche S.p.A. P.7150 - Stampe prop. Roche 1981, Autoriz. n.923 Tribunale di Milano, Arnoldo Mondadori Editore - Offic.Grafiche

Il libro completo delle vitamine. Giunti Demetra, ottobre 1998 Prato

Guida medica agli integratori alimentari. Michael.T. Murray. Red Edizioni 2005 Milano

Le vitamine. Dati biochimici, nurtrizionali e clinici. J. Le Grousse, B. Watier. CEIV. Prodotti Roche. Grafiche Moretti S.p.A. Segrate, Milano nov. 1997. Edizione omaggio fuori commercio riservata ai Sigg. Medici

 

pag. 01