fig.1-formula di struttura della vitamina B12

Con il termine Vitamina B12 comprendiamo un gruppo di sostanze organiche contenenti un atomo di cobalto: le cobalamine. Le forme più note sono due:

  •  idrossicobalamina: è la forma naturale

  • cianocobalamina: rappresenta la forma commercialmente disponibile; una volta introdotta, viene convertita nell’organismo in due forme metabolicamente attive:

    •  l'adenosilcobalamina: che partecipa a reazioni quali la conversione del metilmalonil-CoA a succinil-CoA nel metabolismo dell’acido propionico che deriva dal catabolismo degli acidi grassi a numero dispari di atomi di carbonio o di certi amino acidi.

    • la metilcobalamina: impegnata nel metabolismo del metile, e quindi nella sintesi della metionina dall’omocisteina e di altri composti metilati (Chanarin, 1979).

La vitamina B12 o cobalamina è l'unica vitamina contenente un minerale: il cobalto (cianocobalamina) e l'unica  delle vitamine idrosolubili ad essere  immagazzinata nel fegato in una certa quantità. La vitamina B12 viene inattivata dalla luce e dal calore.

 

FONTE: SINU (società italiana di nutrizione umana)

 

Letteratura scientifica Vitamina B12 - clicca qui

 

Metabolismo

La vitamina B12 è legata alle proteine del cibo ma l’acido cloridrico presente nello stomaco ne permette la separazione durante la digestione. Una volta rilasciata, la vitamina B12 si combina con una glicoproteina secreta dalle cellule parietali dello stomaco, il fattore intrinseco (IF), per essere poi assorbita nella parte distale dell'ileo. Gran parte della  vitamina B12 secreta quotidianamente con la bile viene riassorbita. L'emivita è stata calcolata in 1-4 anni.(1)

Funzioni

La vitamina B12 insieme all'acido folico (vitamina B9) svolge un ruolo importante per la crescita, è indispensabile per una normale attività del sistema nervoso, interviene nel metabolismo dei lipidi e dei carboidrati, è necessaria  per la sintesi degli acidi nucleici DNA ed RNA , oltre che per la conversione del beta-carotene in vitamina A.

Fonti

La Vitamina B12 è contenuta esclusivamente negli alimenti di origine animale come carne rossa e bianca, pesce, fegato, frattaglie,  uova, latte e latticini. È praticamente assente negli alimenti vegetali.

Ipervitaminosi
Rara, causa leucosi, policitemia vera, epatopatie. Quantità maggiori di 200mcg possono presentare rischi di tossicità.

Carenza

La carenza di cobalamina è un riscontro comune. Si osserva  spesso in persone anziane con dieta povera di alimenti di origine animale. La prevalenza è del 10-20%, ma solo il 5-10% di questi sono clinicamente sintomatici. Altri soggetti a rischio di deficienza di vitamina B12 sono i vegani. La carenza di Vitamina B12 si manifesta con:

  • anemia perniciosa, una forma di anemia megaloblastica, con globuli rossi di forma anomala e vita breve.
  • sintomi neuropsichiatrici: dovuti a degenerazione della mielina, membrana protettiva che ricopre i nervi del midollo spinale e del cervello con conseguenti danni al sistema nervoso
  • glossite.

La causa principale della carenza di cobalamina è la gastrite atrofica, sia causata da un processo autoimmune che provoca acloridria e grave carenza di fattore intrinseco ("anemia perniciosa classica") sia da altre cause, in particolare l'infezione da Helicobacter pylori. In questi ultimi casi l'eradicazione di Helicobacter pylori può curare alcuni di questi pazienti.(5)

 

Per vedere Tabella Fabbisogno Vitamina B12 (FONTE: SINU) clicca qui

 

Riferimenti

 

1)Commission of the European Communities, 1993. Reports of the Scientific Committee for Food (Thirty-first series). Nutrien and energy intakes for the European Communites Luxembourg http://ec.europa.eu/food/fs/sc/scf/out89.pdf

(2)Pediatric Nutrition Handbook. American Accademy of Pediatrics 4^ edizione americana, 1^ edizione italiana. Editrice C.S.H. Milano 1999. pag. 303.304

(3)Dietary intake of meat, fruits, vegetables, and selective micronutrients and risk of bladder cancer in the New England region of the United States. Wu JWed altri. National Cancer Institute, National Institutes of Health, Department of Health and Human Services, 6120 Executive Blvd, Rockville, MD 20852, USA. Br J Cancer. 2012 May 22;106(11):1891-8. doi: 10.1038/bjc.2012.187. Epub 2012 May 8.

(4)SINU Società Italiana di Nutrizione Umana. LARN Livelli di Assunzione di Riferimento di Nutrienti ed energia per la popolazione italiana, Revisione 2012, documento di sintesi  per il 35° congresso nazionale SINU (documento sintesi prefinale).

(5)[Vitamin B12 deficiency. New data on an old theme] [Carenza di vitamina B12. Nuovi dati su un vecchio tema].  Lechner K, Födinger M, Grisold W, Püspök A, Sillaber C. Abteilung Hämatologie und Hämostaseologie, Universitätsklinik für Innere Medizin I, Medizinische Universität Wien, Wien, Osterreich. Wien Klin Wochenschr. 2005 Sep;117(17):579-91.

pag.1