Vitamina B2 o Riboflavina

La Vitamina B2 o Riboflavina è idrosolubile, termostabile, fotosensibile (soprattutto alla luce ultravioletta), è distrutta in ambiente alcalino. A livello cellulare  è importante per la produzione dell'energia e necessaria per la respirazione, perché collabora con alcuni enzimi nell’utilizzazione dell’ossigeno cellulare. Interviene inoltre nell'eliminazione delle tossine e nella produzione di anticorpi. E' il costituente fondamentale di due coenzimi ossidoriduttivi:

·     FAD (Flavin Adenindinucleotide)  

·     FMN (Flavin Mononucleotide)

strettamente coinvolti nel metabolismo dei carboidrati, delle proteine e dei lipidi. Il FADH2 è utilizzato per ridurre il glutatione. Inoltre la Vitamina B2 è un importante fattore per il metabolismo del triptofano.

Svolge un ruolo protettivo, insieme all'enzima glutatione reduttasi, nei confronti dei radicali liberi.

 

Letteratura scientifica Vitamina B2  - clicca qui

 

E’ importante anche nel metabolismo di altre 4 vitamine:

·     Acido folico

·     Niacina (Vitamina PP o B3)

·     Piridossina (Vitamina B6)

·     Vitamina K

La vitamina B2 fa parte del pigmento retinico dell'occhio ed è necessaria per il mantenimento di una buona vista . È importante per lo stato di nutrizione della pelle e delle mucose; unghie e capelli sani; per una vista buona. È un antiossidante e sono inoltre in corso studi sperimentali sulle sue proprietà anticancerogene, soprattutto contro il cancro dell'esofago.

 La riboflavina viene immagazzinata nei muscoli e utilizzata al momento dell’attività fisica.

 

Fonti

Molto diffusa in natura: lievito di birra, germe di grano, cereali integrali, fegato, carne, latte e derivati, albume d'uovo ed è prodotta anche dalla flora intestinale.  La riboflavina è  molto sensibile alla luce e la sua presenza negli alimenti dipende molto dallo stato di conservazione, quindi i valori possono variare moltissimo. In parte viene perduta con la cottura dei cibi.

Fabbisogno

Anche in questo caso essendo il ruolo della Vitamina B2 (Riboflavina) strettamente implementato con il metabolismo energetico, è meglio dare raccomandazioni in base alle calorie introdotte. Il fabbisogno giornaliero è di 0,6 mg ogni 1000 kcal assunte. In Italia le raccomandazioni sono le seguenti:

·     1,3 mg/die per le donne

·     1,8 mg/die per gli uomini

Ipovitaminosi

Evidente nelle popolazioni povere, associata a un generale stato di sottonutrizione, causa alterazioni della pelle, lesioni alle mucose (lesioni di lingua, bocca, orecchie e guance) e al tubo digerente. disturbi nervosi, danni e arrossamento degli occhi, vertigini, calo di peso e perdita di capelli. Essendo presente in molti alimenti, la riboflavina è facilmente reperibile dal nostro organismo, ma essendo idrosolubile non viene immagazzinata nel corpo ma espulsa attraverso feci ed urine. ha bisogno di essere continuamente assimilata: una dieta equilibrata è determinante per evitare una carenza di vitamina B2.  La carenza di vitamina B2 è quindi molto rara, ma si può verificare in persone anziane o persone con gravi malattie gastrointestinali. Quando accade tale carenza si manifesta principalmente sulla pelle, sulle mucose e sugli occhi con:

  • tagli agli angoli della bocca e sulle labbra, lesioni della lingua;

  • eczema del viso e dei genitali;

  • prurito e bruciore agli occhi;

  • fotofobia e cataratta.

Un'integrazione di riboflavina è consigliata nelle seguenti situazioni:

  • uso di alcuni medicinali (fra cui gli anticoncezionali orali);

  • alcolismo; malattie intestinali;

  • ipotiroidismo,

  • sport o attività fisica pesante

La Vitamina B2 è distrutta dalle seguenti cause: Fumo, alcol, caffè, zucchero. La Vitamina B2 è incrementata dalle seguenti cause: Complesso B, Vitamina C, Fosforo.

 

Dosi giornaliere LARN* di Vitamina B2 consigliate
 
neonati fino a 6 mesi 0,4mg adolescenti maschi dagli 11 ai 14 anni 1,5mg donne dagli 11 ai 50 anni 1,3mg
neonati da 6 mesi a 12 mesi 0,5mg adolescenti maschi dagli 15 ai 18 anni 1,8mg donne oltre i 50 anni 1,2mg
bambini da 1 a 3 anni 0,8mg uomini dai 19 ai 50 anni 1,7mg donne in gravidanza o allattamento 1,2mg**
bambini da 4 a 7 anni 1mg uomini oltre i 50 anni 1,4mg    
bambini da 7 a 10 anni 1,2mg        
* LARN = Livelli di Assunzione Raccomandati dei Nutrienti
**(più un supplemento di 0,3-0,5 mg)

Bibliografia

Riboflavin. Monograph. [No authors listed] Altern Med Rev. 2008 Dec;13(4):334-40. No abstract available. Free Article